cerca artista
RAFFAELE TAFURI pittore

Hai cercato

Pittore
Raffaele
Tafuri

Salerno 1857 - Venezia 1929

Sei interessato alla VENDITA o all' ACQUISTO di sue opere?

STIMA GRATUITA
VUOI VENDERE UN'OPERA D'ARTE DI QUESTO ARTISTA?

CONTATTACI IMMEDIATAMENTE SENZA IMPEGNO:

telefono

icona telefono

0697606127

whatsapp

icona whatsapp

Cellulare 3477835083

OPPURE COMPILA IL FORM

Nome
Telefono
Email
Messaggio
Allega file*
*Limite massimo: 5 allegati

Allega immagini: solo file di tipo immagine (.JPG .JPEG .GIF .PNG) inferioiri a 5 Mb

Privacy
Do il consenso al trattamento dei dati personali in base alla legge 675/96, leggi le note sulla privacy
Captcha

Biografia

Questo pittore salernitano, che da molti anni dimora a Venezia, ha molte Esposizioni italiane ed estere, trentatre, nelle quali ha esposto sempre con crescente successo, quadri di genere, paesaggi, marine ed interni. Espose la prima volta in Napoli, nel 1880, ancora molto giovane e dopo poche Esposizioni napoletane, dalla città nella quale aveva appreso l'arte della pittura sotto la guida dei grandi maestri, incominciò a fare apparire le sue tele nelle importanti Mostre che si andavano organizzando nei varii centri italiani e stranieri. Ne furono accolte ed ammirate a Palermo, a Milano, a Genova, a Torino, a Roma, a Venezia, a Berlino, a Monaco di Baviera, a Firenze, a Monaco Principato, a Buenos Ayres, a Santiago del Chilì ed altrove. La lunga permanenza a Venezia lo ha fatto vivamente innamorare dei costumi e dei paesaggi di tutto il Veneto. I suoi quadri sono stati sempre ricercati e oltre quelli compresi nelle varie Mostre, ne ha eseguiti pure, in gran numero, per commissioni. Parecchi di essi sono stati scelti e riprodotti ad acquaforte ed in tricomie. Ricordiamo "I vitelli premiati", quadro riprodotto ad acquaforte dal Comitato dell'Esposizione Quadriennale di Torino del 1908. Le sue opere le abbiamo pure viste esposte nelle sale della Promotrice Salvator Rosa di Napoli dal 1880 al 1896. Nel 1881, il dipinto "E' partito" fu acquistato dalla Società e toccò in sorte al prof. Adolfo Biondi; nel 1882, "Le nuove ospiti"; nel 1891, "Marina di Capri"; nel 1892, "In piazza d'Erbe", (Venezia); nel 1894 "A Chioggia", (dal vero), "Canale interno", (Venezia); nel 1896, "Pioggia d'estate". Il Tafuri non è di quelli che riposano sugli allori, ma è lavoratore esimio che non abbandona il sentimento del progresso che segue con amore ed assiduità.

Opere

Loghi Associazione Antiquari d'Italia e CINOA

Galleria Berardi - Arte dell'Ottocento e del primo Novecento

email: info@maestrionline.it - sito: www.maestrionline.it
ragione sociale: Berardi Galleria d’Arte S.r.l.
sede legale: Corso del Rinascimento, 9 - 00186 Roma - P.Iva: 06383751002
Copyright © 2015 Berardi Galleria d’Arte S.r.l. Note sulla privacy - Mappa del Sito

Valutazione In Tutta Italia

Abruzzo // Basilicata // Calabria // Campania // Emilia Romagna // Friuli Venezia Giulia // Lazio // Liguria // Lombardia // Marche // Molise // Piemonte // Puglia // Sardegna // Sicilia // Toscana // Trentino Alto Adige // Umbria // Valle d'Aosta // Veneto
icona facebook icona twitter icona google plus