cerca artista
ANDREA FIGARI pittore

Hai cercato

Pittore
Andrea
Figari

Sassari 1858 - Genova 1945

Sei interessato alla VENDITA o all' ACQUISTO di sue opere?

STIMA GRATUITA
VUOI VENDERE UN'OPERA D'ARTE DI QUESTO ARTISTA?

CONTATTACI IMMEDIATAMENTE SENZA IMPEGNO:

telefono

icona telefono

0697606127

whatsapp

icona whatsapp

Cellulare 3477835083

OPPURE COMPILA IL FORM

Nome
Telefono
Email
Messaggio
Allega file*
*Limite massimo: 5 allegati

Allega immagini: solo file di tipo immagine (.JPG .JPEG .GIF .PNG) inferioiri a 5 Mb

Privacy
Do il consenso al trattamento dei dati personali in base alla legge 675/96, leggi le note sulla privacy
Captcha

Biografia

 

Andrea Figari nasce a Sassari nel 1858, ma molto giovane si trasferisce a Genova dove frequenta l’Accademia Linguistica. Qui ha come maestro Tammar Luxoro che lo introduce alla pittura di paesaggio dal vero e ai modi della Scuola di Rivara e della Scuola Grigia genovese. Nel 1878 esordisce alla Promotrice di Genova con il dipinto Alla Cervara a Santa Margherita Ligure, mentre l’anno successivo presenta i tre paesaggi Valle di S. Ugo, Presso Marassi, Canale di Quezzi. Dal 1882 partecipa anche alle Promotrici torinesi, mostrandosi sempre come uno dei più grandi eredi del linguaggio verista ligure e piemontese. I primi dipinti che vi presenta sono A Carcare (uno dei luoghi prediletti dai Grigi per le loro sessioni di pittura en plein air), Marina e In riviera.

Alla Promotrice genovese dell’anno successivo, Figari espone ben dieci dipinti in una sala personale e tra di essi compare Primavera, una tela dai toni molto caldi e dall’orientamento impressionista. Accompagnata poi dalle opere Autunno, Un lago, Senza sole, In riva al mare e Tramonto. Con il passare del tempo, alle Promotrici degli anni Ottanta presenta soprattutto marine caratterizzate da una forte intensità espressiva e da una gestione del colore del tutto personale. Altre undici opere compaiono a quella Genovese del 1886, tra cui Per altri lidi, In porto, Bonaccia, Mare mosso, Sugli scogli di Nervi, All’ancoraggio.

Nel 1892, per le celebrazioni della scoperta dell’America a Genova, partecipa alle esposizioni chiamate Colombiadi, presentando In alto mare, L’ultima neve, Naufragio e soprattutto Colle sartie infrante, dipinto che cattura l’attenzione della critica. Viene infatti premiato con una medaglia e acquistato dal re Umberto I. A partire dagli anni Novanta, Figari si discosta un po’ dai modi veristi della prima fase, per avvicinarsi alla tecnica divisionista, seppur trattata con una interpretazione estremamente personale. L’utilizzo di toni caldi e la scelta di paesaggi sempre appartenenti alla sua terra, porta all’elaborazione di dipinti quali Camogli, Quinto al mare, Sole morente, Un mattino a Prà, presentati alla Promotrice del 1893. Continua a presentare i suoi paesaggi e marine per tutto il corso della prima metà del Novecento, passando dalle Promotrici alle Mostre del Sindacato Fascista negli anni Trenta. Partecipa alla sua ultima esposizione genovese nel 1941, quando presenta Presso Tenda e Montagna, muore quattro anni dopo, nel 1945 a Genova.

Elena Lago

Opere

Figari - Primavera

Zoom

OPERA NON DISPONIBILE

Primavera

Tecnica:

olio su tela


Misure:

Andrea Figari - Barche

Zoom

OPERA NON DISPONIBILE

Barche

Tecnica:
Misure:

Loghi Associazione Antiquari d'Italia e CINOA

Galleria Berardi - Arte dell'Ottocento e del primo Novecento

email: info@maestrionline.it - sito: www.maestrionline.it
ragione sociale: Berardi Galleria d’Arte S.r.l.
sede legale: Corso del Rinascimento, 9 - 00186 Roma - P.Iva: 06383751002
Copyright © 2015 Berardi Galleria d’Arte S.r.l. Note sulla privacy - Mappa del Sito

Valutazione In Tutta Italia

Abruzzo // Basilicata // Calabria // Campania // Emilia Romagna // Friuli Venezia Giulia // Lazio // Liguria // Lombardia // Marche // Molise // Piemonte // Puglia // Sardegna // Sicilia // Toscana // Trentino Alto Adige // Umbria // Valle d'Aosta // Veneto
icona facebook icona twitter icona google plus