cerca artista
GIUSEPPE DA POZZO pittore

Hai cercato

Pittore
Giuseppe
Da Pozzo

Comeglians (Udine) 1844 - Roma 1919

Sei interessato alla VENDITA o all' ACQUISTO di sue opere?

STIMA GRATUITA
VUOI VENDERE UN'OPERA D'ARTE DI QUESTO ARTISTA?

CONTATTACI IMMEDIATAMENTE SENZA IMPEGNO:

telefono

icona telefono

0697606127

whatsapp

icona whatsapp

Cellulare 3477835083

OPPURE COMPILA IL FORM

Nome
Telefono
Email
Messaggio
Allega file*
*Limite massimo: 5 allegati

Allega immagini: solo file di tipo immagine (.JPG .JPEG .GIF .PNG) inferioiri a 5 Mb

Privacy
Do il consenso al trattamento dei dati personali in base alla legge 675/96, leggi le note sulla privacy
Captcha

Biografia

Pittore friulano, nato a Conegliano, dimorante parte dell'anno a Roma e parte a Venezia.

La sua arte segue in tutto e per tutto i principii della Scuola veneta, efficacissimo sempre nel sentimento, di buon disegno e di colorito ammirabile.

Il nome del Da Pozzo è noto all'estero e specialmente a Parigi, Monaco e Londra ove questo artista si è recato, ed ha dimorato qualche tempo, e dove ha esposto alcuni dei suoi quadri migliori.

Fra le onorificenze da lui ottenute, notiamo il primo premio riportato a Udine, nel 1884, ed un altro premio riportato a Nizza a quella Esposizione Internazionale.

A Londra furono molto ammirati i suoi acquarelli di soggetto veneziano, di una intonazione e di un valore eccezionale.

A Torino, nel 1880, espose un bel quadro: "La questua del Natale nelle Alpi Carniche"; a Milano nel 1881, un quadro di genere: "Pax vobis"; alla Promotrice di Firenze nel 1882: "Una vendita di zucche", e nel 1883, "La pappa all'ostinatello" e "L'argomento si restringe"; a Milano nel 1883: "La fruttivendola"; "Un canale a Venezia", acquarello; "Una calle a Venezia"; "Una Salizzada di Venezia"; "Il ponte del Paradiso a Venezia"; a Torino nel 1884: "Le gioie della famiglia" ed altri due dei quadri suddetti.

A Milano, nel 1886, espose "Dal pascolo" rappresentante un pastore che scende da una stradicciuola di montagna spingendosi innanzi le pecore.

In alto vi è una gran massa di fronde e di rami, su cui stacca bene l'insieme delle figure; insieme con questo quadro aveva pure l'altra tela "Alla fontana", rappresentante giovani contadine attorno ad una fontana alpestre, eccellente quadro per la forma sebbene al pari del primo un po' fiacco, per caso raro, nel colorito.

A Venezia, nel 1886, espose: "Il fiero pasto"; "La donna in Carnia"; "Sposa novella"; alcuni dei quadri suddetti ed un'altro bel quadro "Ave Maris Stella".

Questi ultimi due quadri inspirati ad un sentimento diverso, ma nel sentimento efficaci entrambi, destano nell'animo del riguardante una forte impressione psicologica.

"La Donna in Carnia", dipinta con squisita fattura e con fedele osservanza del vero, mal vestita, oppressa da un grave fardello, desta un senso di compassione.

Nell'"Ave Maris Stella" siamo invece in convento.

Due monache cantano la preghiera con enfasi e con passione.

Da quei due volti spira una tale dolcezza, emana una così grande e celestiale soavità, che sembrano aver le figure vita, ed insinuano nel riguardante un religioso rispetto, una tacita e grande ammirazione.



 

Opere

Loghi Associazione Antiquari d'Italia e CINOA

Galleria Berardi - Arte dell'Ottocento e del primo Novecento

email: info@maestrionline.it - sito: www.maestrionline.it
ragione sociale: Berardi Galleria d’Arte S.r.l.
sede legale: Corso del Rinascimento, 9 - 00186 Roma - P.Iva: 06383751002
Copyright © 2015 Berardi Galleria d’Arte S.r.l. Note sulla privacy - Mappa del Sito

Valutazione In Tutta Italia

Abruzzo // Basilicata // Calabria // Campania // Emilia Romagna // Friuli Venezia Giulia // Lazio // Liguria // Lombardia // Marche // Molise // Piemonte // Puglia // Sardegna // Sicilia // Toscana // Trentino Alto Adige // Umbria // Valle d'Aosta // Veneto
icona facebook icona twitter icona google plus