cerca artista
AUGUSTO BOMPIANI pittore

Hai cercato

Pittore
Augusto
Bompiani

Roma 1821 - 1908

Sei interessato alla VENDITA o all' ACQUISTO di sue opere?

STIMA GRATUITA
VUOI VENDERE UN'OPERA D'ARTE DI QUESTO ARTISTA?

CONTATTACI IMMEDIATAMENTE SENZA IMPEGNO:

telefono

icona telefono

0697606127

whatsapp

icona whatsapp

Cellulare 3477835083

OPPURE COMPILA IL FORM

Nome
Telefono
Email
Messaggio
Allega file*
*Limite massimo: 5 allegati

Allega immagini: solo file di tipo immagine (.JPG .JPEG .GIF .PNG) inferioiri a 5 Mb

Privacy
Do il consenso al trattamento dei dati personali in base alla legge 675/96, leggi le note sulla privacy
Captcha

Biografia

 

Augusto Bompiani nasce a Roma nel 1852. È figlio di Roberto Bompiani, da cui riceve i primi, fondamentali insegnamenti. Soltanto in un secondo momento entra presso l’Accademia di San Luca, pur mantenendo forte nelle prime opere l’influenza paterna. Roberto Bompiani, infatti, lo introduce sia al genere neo-pompeiano, sia alla pittura di paesaggio di cui era un grande interprete, soprattutto in seno ai XXV della Campagna Romana. Dunque, opere di piacevole gusto internazionale si uniscono a scene e paesaggi tratti dalla campagna romana. Espone a partire dal 1880 non solo a Roma presso la Società degli Amatori e Cultori di Belle Arti, ma anche a Torino, Firenze, Napoli, Palermo e Milano.

Abile acquarellista, entra a far parte ed espone presso la Società degli Acquarellisti romani. Come accennato, i primi dipinti rispondono al gusto neo-pompeiano e ad una attenta e minuziosa ricostruzione storica, anche attraverso una tavolozza accesa e variegata. Nel 1880 a Torino espone Tra una messa e l’altra, mentre nel 1881 a Milano invia tre dipinti di gusto pompeiano: Una via di Roma, Saffo – testa, Citarista - mezza figura.

Successivamente, la principale vocazione dell’artista diventa il paesaggio attorno Roma, con tutte le sue manifestazioni di vita quotidiana e folklorica. Già all’Esposizione Solenne di Firenze del 1883 presenta Testa di Ciociara e L’arrivo. Nello stesso anno, all’Esposizione Nazionale di Belle Arti di Roma partecipa con due piattini in ceramica decorati con Vedute del Porto d’Anzio e con un piccolo olio Intima (il cui titolo doveva essere forse in realtà Fatima, da quello che risulta su un appunto del catalogo dell’epoca).

A Torino, nel 1884 invia Testa di bambina, Studio di paese e Fulvia, mentre a quella di Verona del 1900 Dolci pensieri e Un frate pittore. Assiduo frequentatore delle mostre di In Arte Libertas, nel 1901 vi espone uno Studio dal vero del Palatino. Ben sei opere invia a Rimini nel 1909: Costasole, Orfanella, un dittico di un Paesaggio anticolano, Monti di Subiaco, Baccante e Caccia di frodo. Si ricordano poi opere quali Appennino, Una strada di Anticoli Corrado, Adelina, L’altarino, Dal Pincio, Il terrazzo, Pastorello, Paesaggio con lavandaia, Scorcio di Pompei, Popolana con anfora.

Partecipa alla sua ultima esposizione nel 1930, anno della sua morte a Roma.

Elena Lago

  

Opere

Bompiani - Fanciulla romana con conchiglia

Zoom

OPERA NON DISPONIBILE

Fanciulla romana con conchiglia

Tecnica:

olio su tela


Misure:

Loghi Associazione Antiquari d'Italia e CINOA

Galleria Berardi - Arte dell'Ottocento e del primo Novecento

email: info@maestrionline.it - sito: www.maestrionline.it
ragione sociale: Berardi Galleria d’Arte S.r.l.
sede legale: Corso del Rinascimento, 9 - 00186 Roma - P.Iva: 06383751002
Copyright © 2015 Berardi Galleria d’Arte S.r.l. Note sulla privacy - Mappa del Sito

Valutazione In Tutta Italia

Abruzzo // Basilicata // Calabria // Campania // Emilia Romagna // Friuli Venezia Giulia // Lazio // Liguria // Lombardia // Marche // Molise // Piemonte // Puglia // Sardegna // Sicilia // Toscana // Trentino Alto Adige // Umbria // Valle d'Aosta // Veneto
icona facebook icona twitter icona google plus