cerca artista
PIO JORIS pittore

Hai cercato

Pittore
Pio
Joris

Roma 1843 - 1921

Sei interessato alla VENDITA o all' ACQUISTO di sue opere?

STIMA GRATUITA
VUOI VENDERE UN'OPERA D'ARTE DI QUESTO ARTISTA?

CONTATTACI IMMEDIATAMENTE SENZA IMPEGNO:

telefono

icona telefono

0697606127

whatsapp

icona whatsapp

Cellulare 3477835083

OPPURE COMPILA IL FORM

Nome
Telefono
Email
Messaggio
Allega file*
*Limite massimo: 5 allegati

Allega immagini: solo file di tipo immagine (.JPG .JPEG .GIF .PNG) inferioiri a 5 Mb

Privacy
Do il consenso al trattamento dei dati personali in base alla legge 675/96, leggi le note sulla privacy
Captcha

Biografia

Joris Pio nasce a Roma l’8 giugno 1843 e qui muore il 6 marzo 1921.

Il padre è un piccolo antiquario con la passione per l’arte. Suo primo maestro di pittura è Edoardo Pastina, un paesaggista pensionato presso la famiglia dell’artista. Dal 1855 al 1861 studia presso l’Istituto di Belle Arti e successivamente frequenta per un solo anno l’Accademia di San Luca. Dopo una visita alla I Esposizione nazionale di belle arti a Firenze nel 1861 rimane profondamente colpito dalle opere di Morelli, Palizzi e De Nittis accostandosi così alla pittura dal vero. In questi anni conosce e frequenta Mariano Fortuny e successivamente Achille Vertunni, presso cui prosegue gli studi. E’ probabile un viaggio in Spagna in questi anni. Dal 1867 stabilisce rapporti con il mercante parigino Goupil. Nel 1869 è presente all’Esposizione Internazionale di Monaco di Baviera, aggiudicandosi la medaglia d’oro. Nel 1871 è tra i primi artisti presente alle mostre dell’Associazione artistica internazionale. All’Esposizione di Vienna del 1873 si aggiudica la medaglia d’oro, premio che gli viene riconosciuto anche nel 1875 a Parigi. Nel 1877 viene premiato all’Esposizione Nazionale di Napoli. Ormai pittore acclamato continua a fare incetta di premi e riconoscimenti alle esposizioni cui partecipa.

L’interesse per la luce è il filo conduttore della pittura del Nostro, che esordisce mediando tra la cultura pittorica romana e quella napoletana. Determinante per la maturazione del suo stile è l’incontro con Fortuny. All’artista spagnolo si devono la pennellata movimentata e virtuosa e la ricerca di una luminosità accesa. Interessato al vero, riesce a creare una cifra che gli assicura le preferenze del grande pubblico. Ma la sua pittura è frutto di accurati studi e osservazioni che si servono della fotografia e della grafica. Di quest’ultima attività, in particolare, si conservano quasi 1.500 schizzi raccolti in taccuini conservati ora presso l’Istituto Nazionale per la Grafica di Roma relativi agli studi eseguiti nella campagna romana, che uniscono il verismo con l’elemento pittoresco.

Tra i dipinti giovanili spicca Passeggiata di Pio IX al Pincio (1864, Museo di Roma), Terrazza a Sorrento (1866, Galleria Comunale d’Arte Moderna, Roma). Del 1869 è Domenica mattina fuori Porta del Popolo (Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma) che gli vale la medaglia d’oro a Monaco. Del 1872 circa è Dopo la questua con cui si aggiudica la medaglia di Vienna. Al 1883 risale La fuga di Papa Eugenio IV (galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma). Conclusi entro il 1877 sono Lo scrivano pubblico e Ricreazione acquistati dalla Galleria Nazionale di Bucarest. Del 1893 è l’acquerello Lavandaia premiato con la medaglia d’oro alla Permanente di Milano. Nel 1899 dipinge Preti in processione in una chiesa romana (M.A.R.T., Trento) mentre al 1900 risalgono Giovedì Santo (Accademia di San Luca, Roma) e La processione delle Ammantate a San Pietro con cui si aggiudica a Parigi la Legion d’Onore e la medaglia d’oro e altri riconoscimenti in seguito.  

Eugenio Costantini

Galleria Berardi © - È vietata la riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta secondo la normativa vigente.
 

Opere

pio-joris-appia-cecilia-metella.jpg

Zoom

OPERA NON DISPONIBILE

Popolani sulla via Appia Antica con il Mausoleo di Cecilia Metella

Tecnica:

Olio su tela


Misure: cm. 63,5 x 113

Firmato in basso a sinistra "P. Joris".

Joris - Ricreazione in giardino

Zoom

OPERA NON DISPONIBILE

Ricreazione in giardino

Tecnica:
Misure:

Opera con molta probabilità realizzata su commisione della Maison Goupil

Joris - Castel Giubileo, Fabbrica antica di mattoni (1879)

Zoom

OPERA NON DISPONIBILE

Castel Giubileo, Fabbrica antica di mattoni (1879)

Tecnica:

Acquerello su carta


Misure: cm. 25 x 11,5

Firmato in basso a destra "P. Joris"; situato e datato in alto a destra "Castel Giubileo Roma 79"; reca titolo sul retro "Fabbrica antica di mattoni".

Joris - Popolani presso il Foro di Nerva

Zoom

OPERA NON DISPONIBILE

Popolani presso il Foro di Nerva

Tecnica:

acquerello su carta


Misure: cm 39 x 56

Firmato in basso a destra "P. Joris Roma"

Loghi Associazione Antiquari d'Italia e CINOA

Galleria Berardi - Arte dell'Ottocento e del primo Novecento

email: info@maestrionline.it - sito: www.maestrionline.it
ragione sociale: Berardi Galleria d’Arte S.r.l.
sede legale: Corso del Rinascimento, 9 - 00186 Roma - P.Iva: 06383751002
Copyright © 2015 Berardi Galleria d’Arte S.r.l. Note sulla privacy - Mappa del Sito

Valutazione In Tutta Italia

Abruzzo // Basilicata // Calabria // Campania // Emilia Romagna // Friuli Venezia Giulia // Lazio // Liguria // Lombardia // Marche // Molise // Piemonte // Puglia // Sardegna // Sicilia // Toscana // Trentino Alto Adige // Umbria // Valle d'Aosta // Veneto
icona facebook icona twitter icona google plus