cerca artista
CRISTIANO BANTI pittore

Hai cercato

Pittore
Cristiano
Banti

Santa Croce sull'Arno 1824 - Montemurlo 1904

Sei interessato alla VENDITA o all' ACQUISTO di sue opere?

STIMA GRATUITA
VUOI VENDERE UN'OPERA D'ARTE DI QUESTO ARTISTA?

CONTATTACI IMMEDIATAMENTE SENZA IMPEGNO:

telefono

icona telefono

0697606127

whatsapp

icona whatsapp

Cellulare 3477835083

OPPURE COMPILA IL FORM

Nome
Telefono
Email
Messaggio
Allega file*
*Limite massimo: 5 allegati

Allega immagini: solo file di tipo immagine (.JPG .JPEG .GIF .PNG) inferioiri a 5 Mb

Privacy
Do il consenso al trattamento dei dati personali in base alla legge 675/96, leggi le note sulla privacy
Captcha

Biografia

Fece i primi studii a Siena sotto il Nenci, e a quell'arte classica s'inspirò specialmente nel suo primo lavoro "Galileo Galilei davanti alla Corte della Inquisizione", che ottenne gran plauso e lo segnalò ben presto tra gli insigni pittori del suo tempo. Ma, sdegnoso egli stesso d'ogni successo accademico, quantunque non ignorasse che, abbandonando quella via, si ritardava la fortuna e la celebrità, si ribellò alla sua prima maniera, e, venuto in Firenze, cercò vie nuove, disfece, in alcun modo, tutto il suo primo lavoro, per cercare inspirazione dalla sola realtà. Difficile a contentarsi, fece molti quadri, ma pochi ne espose, e tra i pochi "Il ritorno dalla pesca nel lago di Bientina", opera diligentissima che rivelava il suo forte ingegno. Rappresenta cinque o sei pescatori che tornano frettolosi in città per vedere e dividersi la pesca fatta. Un altro quadro de' più felici che siano usciti dal pennello del Banti raffigura una ragazza che sdraiata sull'erba tira a se un'anitra, che tenta invano svolazzare, starnazzando le ali. In un altro quadro del Banti che, comprato dalla Galleria Pisani in Firenze fu venduto quindi a caro prezzo ad un forestiero, raffigura una ragazza che, facendo la calza, tira leggermente il filo rimasto troppo teso pel ruzzare di un gatto col gomitolo. Nello studio del pittore Butter a Torino ammirasi un altro gioiello di questo brioso e delicato artista rappresentante una fanciulla la quale dà da mangiare ad un'anitra; ed ora il Banti sta ultimando un quadro intitolato "Le Predone" che son quelle donne, le quali corrono la campagna, rubando qua e là alla ventura ciò che viene loro tra mano. Fonte: A. De Gubernatis, Dizionario degli artisti viventi, Firenze 1889-1892.

Opere

Banti - Signora in costume romanesco

Zoom

OPERA NON DISPONIBILE

Signora in costume romanesco

Tecnica:

olio su tavola


Misure: cm 36 x 22

Banti - Colloquio in giardino

Zoom

OPERA NON DISPONIBILE

Colloquio in giardino

Tecnica:

olio su tavola


Misure: cm 45 x 25

Loghi Associazione Antiquari d'Italia e CINOA

Galleria Berardi - Arte dell'Ottocento e del primo Novecento

email: info@maestrionline.it - sito: www.maestrionline.it
ragione sociale: Berardi Galleria d’Arte S.r.l.
sede legale: Corso del Rinascimento, 9 - 00186 Roma - P.Iva: 06383751002
Copyright © 2015 Berardi Galleria d’Arte S.r.l. Note sulla privacy - Mappa del Sito

Valutazione In Tutta Italia

Abruzzo // Basilicata // Calabria // Campania // Emilia Romagna // Friuli Venezia Giulia // Lazio // Liguria // Lombardia // Marche // Molise // Piemonte // Puglia // Sardegna // Sicilia // Toscana // Trentino Alto Adige // Umbria // Valle d'Aosta // Veneto
icona facebook icona twitter icona google plus