cerca artista
CARLO BOSSOLI pittore

Hai cercato

Pittore
Carlo
Bossoli

Lugano 1815 - Torino 1884

Sei interessato alla VENDITA o all' ACQUISTO di sue opere?

STIMA GRATUITA
VUOI VENDERE UN'OPERA D'ARTE DI QUESTO ARTISTA?

CONTATTACI IMMEDIATAMENTE SENZA IMPEGNO:

telefono

icona telefono

0697606127

whatsapp

icona whatsapp

Cellulare 3477835083

OPPURE COMPILA IL FORM

Nome
Telefono
Email
Messaggio
Allega file*
*Limite massimo: 5 allegati

Allega immagini: solo file di tipo immagine (.JPG .JPEG .GIF .PNG) inferioiri a 5 Mb

Privacy
Do il consenso al trattamento dei dati personali in base alla legge 675/96, leggi le note sulla privacy
Captcha

Biografia

 

Carlo Bossoli si forma nella sua città natale come vedutista sia ad olio che ad incisione, grazie alle lezioni apprese da uno scenografo. Presto si affermò presso la committenza russa – ottenne anche l'incarico per i ritratti dei sovrani di Russia – con una produzione quanto mai prolifica di vedute per lo più a tempera. Nel 1839 compì un primo viaggio di studio in Italia, avvicinandosi agli esponenti della Scuola di Posillipo, assai vicini alla sua sensibilità di reporter rapido e immediato. Poco dopo si stabilì definitivamente in Italia e poi a più precisamente a Torino.

La sua produzione litografica è altrettanto vasta e riscosse unanime successo. In questi anni proseguì la sua attività di pittore viaggiatore realizzando innumerevoli vedute. Nel 1859 è incaricato da Eugenio di Savoia Carignano di documentare le campagne militari. Fu essenzialmente un pittore viaggiatore attratto dalle possibilità inventive di un vasto repertorio di vedute. Ebbe anche incarichi importanti come ritrattista: si pensi ai ritratti ad olio dei sovrani di Russia. Inoltre fondamentale l'utilizzo della camera ottica per le sue vedute esatte e precise. Durante un suo soggiorno a Napoli si avvicina alla scuola di Posillipo, ovvero ai maestri quali Giacinto Gigante e Pitloo che per primi avevano iniziato a sperimentare una ripresa del vero all'aria aperta. Poi viaggia per le principali città italiane e ritorna ben presto a Odessa dove oramai aveva un pubblico di committenti esteso. Nel 1843 ritorna in Italia, quindi a Milano e poi definitivamente a Torino. Inizia adesso una serie di viaggi che lo portano in tutta Europa a raffigurare una serie impressionante di vedute e angoli urbanistici in Irlanda, Scozia, Spagna e Marocco. Quindi realizzò numerose vedute iPiemonte, ritraendo i percorsi delle ferrovie tra Torino e Genova. Poi nel 1853 va a Londra e pubblica con grande successo le sue vedute di Crimea, poiché in quel tempo l'attenzione di tutta Europa era rivolta a quel paese poco conosciuto.

Tra le opere esposte ricordiamo: Il Bosforo di Costantinopoli, Piazza dei Cavalieri in Malta, Incendio di Smirne, Veduta d'Intra sul Lago Maggiore, Catena dei Monti del Caucaso, Chiesa di San Francesco di Paola a Messina, Veduta d'una parte della città di Palermo, Veduta di Venezia, Valle di Demerdzy in Crimea, Monumento di Gualtiero Scott nella strada del principe a Edimburgo, Veduta della piazza grande di Vigevano, Cortile del real castello del Valentino nel maggio del 1851, palazzo madama a Torino, lago di Lucerna, Sebastopoli, Partenza della guarnigione di Torino per il campo 24 aprile 1859.

Galleria Berardi © - È vietata la riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta secondo la normativa vigente.

Opere

Carlo Bossoli - Veduta

Zoom

OPERA NON DISPONIBILE

Veduta

Tecnica:
Misure:

Loghi Associazione Antiquari d'Italia e CINOA

Galleria Berardi - Arte dell'Ottocento e del primo Novecento

email: info@maestrionline.it - sito: www.maestrionline.it
ragione sociale: Berardi Galleria d’Arte S.r.l.
sede legale: Corso del Rinascimento, 9 - 00186 Roma - P.Iva: 06383751002
Copyright © 2015 Berardi Galleria d’Arte S.r.l. Note sulla privacy - Mappa del Sito

Valutazione In Tutta Italia

Abruzzo // Basilicata // Calabria // Campania // Emilia Romagna // Friuli Venezia Giulia // Lazio // Liguria // Lombardia // Marche // Molise // Piemonte // Puglia // Sardegna // Sicilia // Toscana // Trentino Alto Adige // Umbria // Valle d'Aosta // Veneto
icona facebook icona twitter icona google plus