cerca artista
SEBASTIANO DE ALBERTIS pittore

Hai cercato

Pittore
Sebastiano
De Albertis

Milano 1828 - 1897

Sei interessato alla VENDITA o all' ACQUISTO di sue opere?

STIMA GRATUITA
VUOI VENDERE UN'OPERA D'ARTE DI QUESTO ARTISTA?

CONTATTACI IMMEDIATAMENTE SENZA IMPEGNO:

telefono

icona telefono

0697606127

whatsapp

icona whatsapp

Cellulare 3477835083

OPPURE COMPILA IL FORM

Nome
Telefono
Email
Messaggio
Allega file*
*Limite massimo: 5 allegati

Allega immagini: solo file di tipo immagine (.JPG .JPEG .GIF .PNG) inferioiri a 5 Mb

Privacy
Do il consenso al trattamento dei dati personali in base alla legge 675/96, leggi le note sulla privacy
Captcha

Biografia

Fino al 1880 egli era poco conosciuto, e si considerava più come un amatore d'arte, che come un vero e provetto artista. Aveva già esposti nel 1872 a Milano i quadri: "L'alloggio militare"; "L'aratro"; "Cavallo abbandonato"; "I due cugini"; e "Masaniello" (cavallo), ed alla Mostra di Napoli del 1877: "Garibaldi nei Vosgi"; ma la sua fama non era ancora assicurata. Il quadro "Pastrengo" da lui esposto a Torino nel 1880, fu un avvenimento artistico, e suscitò un vero entusiasmo. Da quel giorno in poi il De Albertis fece rapidi progressi ed in ogni Esposizione seppe incontrare il gusto del pubblico e della critica, tantochè oggi è uno dei pittori più ricercati e conosciuti. A Venezia nel 1881 aveva, tre quadri: "Troppa confidenza"; "La signora si fa aspettare"; "Agli avamposti"; a Milano nel 1881 espose: "Il Generale Medici il 9 Gennaio 1878"; "Cavallo abbandonato"; "Dopo il lavoro", quadri tutti che furono accolti con plauso. Di commissione della Contessa Turati eseguì un "Ritratto a reminiscenza" che insieme con altri due suoi lavori: "In recognizione", di commissione del signor Andrea Sola e "Il Cavallo prediletto" figurava all'Esposizione di Milano del 1888. In quello stesso anno espose a Roma due quadri rappresentanti: "Vecchi carabinieri del 1848", indovinatissimi, ricchi di sentimento, di colore e di brio; ed un altro bel lavoro: "Scoppio d'una granata", eccellente dipinto: di cui così parla il De Renzis: «E' una scena semplice, sapientemente espressa, che subito vi colpisce. E' un episodio di guerra anche questo, ma senza contorcimento, senza intenzioni di dramma. Qui non sono sbattimenti di ombre troppo vivaci o rilievi molto evidenti, non grandi ardimenti di colore; anzi su tutto cade una luce fredda, plumbea, spirante un carattere evidente di malinconia». A Firenze nel 1885 e a Milano nell'anno successivo espose "La resa del forte d'Ampola nel Trentino" (campagna del 1866) bel quadro per spigliatezza, movimento, fuoco ed unita nell'insieme.

Opere

Sebastiano De Albertis - Garibaldini

Zoom

OPERA NON DISPONIBILE

Garibaldini

Tecnica:
Misure:

Loghi Associazione Antiquari d'Italia e CINOA

Galleria Berardi - Arte dell'Ottocento e del primo Novecento

email: info@maestrionline.it - sito: www.maestrionline.it
ragione sociale: Berardi Galleria d’Arte S.r.l.
sede legale: Corso del Rinascimento, 9 - 00186 Roma - P.Iva: 06383751002
Copyright © 2015 Berardi Galleria d’Arte S.r.l. Note sulla privacy - Mappa del Sito

Valutazione In Tutta Italia

Abruzzo // Basilicata // Calabria // Campania // Emilia Romagna // Friuli Venezia Giulia // Lazio // Liguria // Lombardia // Marche // Molise // Piemonte // Puglia // Sardegna // Sicilia // Toscana // Trentino Alto Adige // Umbria // Valle d'Aosta // Veneto
icona facebook icona twitter icona google plus