cerca artista
CESARE MACCARI pittore

Hai cercato

Pittore
Cesare
Maccari

Siena 1840 - Roma 1919

Sei interessato alla VENDITA o all' ACQUISTO di sue opere?

STIMA GRATUITA
VUOI VENDERE UN'OPERA D'ARTE DI QUESTO ARTISTA?

CONTATTACI IMMEDIATAMENTE SENZA IMPEGNO:

telefono

icona telefono

0697606127

whatsapp

icona whatsapp

Cellulare 3477835083

OPPURE COMPILA IL FORM

Nome
Telefono
Email
Messaggio
Allega file*
*Limite massimo: 5 allegati

Allega immagini: solo file di tipo immagine (.JPG .JPEG .GIF .PNG) inferioiri a 5 Mb

Privacy
Do il consenso al trattamento dei dati personali in base alla legge 675/96, leggi le note sulla privacy
Captcha

Biografia

La formazione del pittore avvenne all'interno della rigida prassi accademica senese, dapprima allievo dello scultore T. Sarrocchi, e quindi nello studio di L. Mussini. Lo stile nazareno degli esordi venne portato a maturazione attraverso diversi viaggi a Roma, Firenze e Venezia, città dove studiò i grandi coloristi del passato da Tiziano a Tiepolo. Trasferitosi definitivamente a Roma affiancò all'attività di decorazione delle chiese quella di pittore da cavalletto per la parigina Maison Goupil. Le sue scene neo pompeiane, gli interni settecenteschi e di genere in punta di pennello e con i colori sgargianti raccolsero numerosi consensi a livello internazionale. Maccari rimase tuttavia un pittore ufficiale e accademico e la premiazione della grande tela La deposizione di papa Silverio avvenuta in occasione dell'esposizione nazionale di Torino del 1880, opera non certo fuori dall'ordinario ma rispettosa di tutti precetti accademici, ne è icastico esempio. Il riconoscimento ufficiale del pittore venne poi suggellato dalla vittoria nel concorso per la decorazione della Sala del Senato dove raffigurò le scene di virtù romane : Appio Claudio cieco condotto in Senato, La partenza di Attilio Regolo da Roma, Cicerone inveisce contro Catilina, Incorruttibilità di Curio Dentato, Il senatore Papirio e l'atto temerario del Gallo. Tra il 1882 e il 1888 Maccari eseguì queste scene e a tale datazione può essere riferito il presente studio, condotto in maniera veloce e sommaria e contraddistinto anche dalla vivacità cromatica che Maccari aveva appreso a Venezia. Questa piccola tela proveniente dall'atelier del pittore con molta probabilità deve considerarsi uno studio preliminare per il senatore seduto con il bastone nella scena di Cicerone e Catilina. Dopo pochi anni la fine dell'impresa che consacrò la fama del maestro senese una grave malattia lo costrinse ad abbandonare i pennelli definitivamente. Testo di Gianluca Berardi.

Opere

maccari_neopompeiano_lr.jpg

Zoom

OPERA NON DISPONIBILE

Bozzetto per una parete della Sala Maccari (Palazzo Madama, Roma)

Tecnica:

acquarello su carta


Misure: cm. 30 x 67

Bozzetto per 'Il cieco', conservato nella sala d'onore di Palazzo Madama (parete della sala Maccari con il grande affresco raffigurante l'episodio di Appio Claudio il cieco condotto nel Senato Romano)

Maccari - Studio per il Senato

Zoom

OPERA NON DISPONIBILE

Studio per il Senato

Tecnica:

olio su tela


Misure: cm 39,5 x 24,5

Loghi Associazione Antiquari d'Italia e CINOA

Galleria Berardi - Arte dell'Ottocento e del primo Novecento

email: info@maestrionline.it - sito: www.maestrionline.it
ragione sociale: Berardi Galleria d’Arte S.r.l.
sede legale: Corso del Rinascimento, 9 - 00186 Roma - P.Iva: 06383751002
Copyright © 2015 Berardi Galleria d’Arte S.r.l. Note sulla privacy - Mappa del Sito

Valutazione In Tutta Italia

Abruzzo // Basilicata // Calabria // Campania // Emilia Romagna // Friuli Venezia Giulia // Lazio // Liguria // Lombardia // Marche // Molise // Piemonte // Puglia // Sardegna // Sicilia // Toscana // Trentino Alto Adige // Umbria // Valle d'Aosta // Veneto
icona facebook icona twitter icona google plus