cerca artista
ALBERTO HELIOS GAGLIARDO pittore

Hai cercato

Pittore
Alberto Helios
Gagliardo

Genova 1893 - 1987

Sei interessato alla VENDITA o all' ACQUISTO di sue opere?

STIMA GRATUITA
VUOI VENDERE UN'OPERA D'ARTE DI QUESTO ARTISTA?

CONTATTACI IMMEDIATAMENTE SENZA IMPEGNO:

telefono

icona telefono

0697606127

whatsapp

icona whatsapp

Cellulare 3477835083

OPPURE COMPILA IL FORM

Nome
Telefono
Email
Messaggio
Allega file*
*Limite massimo: 5 allegati

Allega immagini: solo file di tipo immagine (.JPG .JPEG .GIF .PNG) inferioiri a 5 Mb

Privacy
Do il consenso al trattamento dei dati personali in base alla legge 675/96, leggi le note sulla privacy
Captcha

Biografia

 

Alberto Helios Gagliardo nasce a Genova nel 1893. Frequenta l’Accademia Linguistica dal 1909, dove studia al seguito di Tullio Salvatore Quinzio. Esordisce all’Esposizione della Società di Belle Arti di Genova nel 1913 e ripeterà le sue partecipazioni alla rassegna regolarmente, fino al 1959. L’Autoritratto esposto ai suoi esordi del 1913 rivela una spiccata propensione verso la tecnica divisionista, resa con una particolarissima vena personale, che sembra piuttosto avvicinarlo al puntinismo postimpressionista. Nel corso degli anni poi il suo linguaggio andrà ad indagare più che altro l’importanza degli effetti di luce sulla natura e sulla figura.

Dal punto di vista tematico, almeno per tutti gli anni Dieci, l’autore si accosta molto da vicino alla poetica simbolista in cui proprio la luce diviene la principale protagonista mistico-spirituale dei suoi dipinti. Tra il 1914 e il 1920 Alberto Helios Gagliardo espone a Genova una serie di dipinti che rispondono a queste caratteristiche come L’ora tranquilla, Le ninfe ed il pastore addormentato, Lorelei, Narciso allo specchio, Incanto, Rispondenze d’amore, Lady Lilith, La festa d’un crepuscolo, Lamento d’autunno, Nel suono delle ore piango il passato e Caduta d’un angelo. Sono gli anni in cui fa parte del Gruppo Pro Cultura Artistica, insieme ad altri autori come Messina, Galletti e Firpo.

Nel frattempo, Gagliardo sviluppa notevolmente anche le sue abilità di incisore, realizzando ex libris di carattere simbolista, ma anche illustrazioni di volumi e romanzi, come Resurrezione di Tolstoj. Dagli anni Venti, però, la sua predilezione nei confronti di temi secessionisti cambia in un avvicinamento sempre più netto verso il ritorno all’ordine. Comincia infatti ad esprimersi aderendo alla monumentalità delle figure e alle tematiche di Novecento, abbandonando quasi del tutto la tecnica divisionista. Nel 1922, presso la Società di Belle Arti di Genova tiene una sua personale con un gruppo di venticinque opere, alcune delle quali esprimono proprio questo nuovo corso della sua poetica. Ne sono esempio Vecchio falegname assopito, Ritratto di signora, Fumo, Paesaggio monastico, Rassegnazione, Leggenda di San Francesco.

La sua pennellata si fa più presente e sincera, il realismo del quotidiano diviene una delle sue ispirazioni principali, insieme al tema della malinconia e dell’ineluttabile, che riguardano soprattutto le classi sociali più disagiate. Nel 1930 partecipa alla Biennale veneziana con Mosè che detta legge e Mosè morente, mentre nel 1932 vi presenta Vagabondo che lascia la città. Per tutti gli anni Trenta prende parte alle mostre del Sindacato Fascista di Belle Arti, esponendo opere quali La famiglia dell’operaio, Vigneti, Ritratto della moglie. Nel 1938 è direttore della Scuola di Incisione e Xilografia della Linguistica. Negli ultimi anni si dedica soprattutto al paesaggio della sua Liguria e muore molto anziano nel 1987.

Elena Lago

Opere

Gagliardo - Vecchia

Zoom

OPERA NON DISPONIBILE

Vecchia

Tecnica:

olio su tela


Misure:

Gagliardo - La cupola nel paesaggio

Zoom

OPERA NON DISPONIBILE

La cupola nel paesaggio

Tecnica:

olio su tela


Misure:

Loghi Associazione Antiquari d'Italia e CINOA

Galleria Berardi - Arte dell'Ottocento e del primo Novecento

email: info@maestrionline.it - sito: www.maestrionline.it
ragione sociale: Berardi Galleria d’Arte S.r.l.
sede legale: Corso del Rinascimento, 9 - 00186 Roma - P.Iva: 06383751002
Copyright © 2015 Berardi Galleria d’Arte S.r.l. Note sulla privacy - Mappa del Sito

Valutazione In Tutta Italia

Abruzzo // Basilicata // Calabria // Campania // Emilia Romagna // Friuli Venezia Giulia // Lazio // Liguria // Lombardia // Marche // Molise // Piemonte // Puglia // Sardegna // Sicilia // Toscana // Trentino Alto Adige // Umbria // Valle d'Aosta // Veneto
icona facebook icona twitter icona google plus