cerca artista
GIORGIO PACI scultore

Hai cercato

Scultore
Giorgio
Paci

Ascoli Piceno 1820 - 1914

Sei interessato alla VENDITA o all' ACQUISTO di sue opere?

STIMA GRATUITA
VUOI VENDERE UN'OPERA D'ARTE DI QUESTO ARTISTA?

CONTATTACI IMMEDIATAMENTE SENZA IMPEGNO:

telefono

icona telefono

0697606127

whatsapp

icona whatsapp

Cellulare 3477835083

OPPURE COMPILA IL FORM

Nome
Telefono
Email
Messaggio
Allega file*
*Limite massimo: 5 allegati

Allega immagini: solo file di tipo immagine (.JPG .JPEG .GIF .PNG) inferioiri a 5 Mb

Privacy
Do il consenso al trattamento dei dati personali in base alla legge 675/96, leggi le note sulla privacy
Captcha

Biografia

Scultore marchigiano, nato ad Ascoli Piceno il 10 ottobre 1820.

Fino da giovinetto mostrò inclinazione al disegno, ed ebbe a maestri lo zio Domenico, che fu lodato professore di plastica nell'Accademia di Perugia, ed il fratello maggiore Emilio, valentissimo artista.

A Roma frequentò l'Accademia del nudo, ed i suoi studi vennero apprezzati per la naturalezza ed il buon gusto.

Nello studio del comm. Tenerani condusse a termine qualche lavoro in marmo, dando prova di una grande valentia, tanto che molti dei suoi professori incominciarono a sentire per lui una grande affezione, tra i quali il prof. Gabriele Rosa, che nel 'Disegno della Storia di Ascoli' (Brescia, 1869) lo chiamò 'diletto di Tenerani'.

Tornato in patria, nel 1847, eseguì molti lavori, fra i quali, in Ascoli, molti monumenti sepolcrali, che adornano la chiesa dei Cappuccini, degli Angeli custodi delle Vergini, di San Cristoforo dei Riformati, ecc.; decorò l'interno del teatro Ventidio Basso di ritratti delle più distinte cantanti, che in quello diedero prova della loro valentia.

Raccolse poi nel Municipio i migliori quadri appartenenti a varii ordini soppressi, nel 1861, e ne formò una pinacoteca; curò la conservazione delle iscrizioni e contribuì alla istituzione di un Museo Archeologico collocato nella Biblioteca del Municipio.

Il Paci ha anche l'onore di avere iniziato e coltivato nella carriera delle belle arti molti giovani, dei quali oggi molti sono artisti distinti.

Dal 1861 in poi tenne cariche pubbliche, disimpegnando sempre difficili uffici, sia facendo parte del Consiglio Comunale, sia insegnando nella R. Scuola Tecnica ed anche nella R. Scuola Normale, fornendo ambedue a proprie spese di una scelta serie di gessi e di metodi più reputati.

Il Paci è Socio dell'Istituto Archeologico di Berlino, dell'Accademia Raffaello di Urbino, della Industriale di Napoli e di molte altre.



 

Opere

Loghi Associazione Antiquari d'Italia e CINOA

Galleria Berardi - Arte dell'Ottocento e del primo Novecento

email: info@maestrionline.it - sito: www.maestrionline.it
ragione sociale: Berardi Galleria d’Arte S.r.l.
sede legale: Corso del Rinascimento, 9 - 00186 Roma - P.Iva: 06383751002
Copyright © 2015 Berardi Galleria d’Arte S.r.l. Note sulla privacy - Mappa del Sito

Valutazione In Tutta Italia

Abruzzo // Basilicata // Calabria // Campania // Emilia Romagna // Friuli Venezia Giulia // Lazio // Liguria // Lombardia // Marche // Molise // Piemonte // Puglia // Sardegna // Sicilia // Toscana // Trentino Alto Adige // Umbria // Valle d'Aosta // Veneto
icona facebook icona twitter icona google plus